Informazioni su prezzo e disponibilità prodotto da fine Settembre

Made To Win

La prima cosa da capire sulla nuovissima gamma Propel è che è costruita per vincere le gare. Grandi gare. C'è un motivo per cui questa bicicletta da strada aerodinamica ha fatto il suo debutto pubblico al Tour de France 2022. Questa è una bici che è stata progettata per offrire a professionisti come Dylan Groenewegen e Micheal Matthews del Team BikeExchange-Jayco un vantaggio competitivo quando conta di più.

Dopo anni di ingegneria e sviluppo, seguiti da ulteriori test in gare più piccole all'inizio di quest'anno, Groenewegen ha presentato al mondo la nuova Propel Advanced SL con una delle più grandi vittorie della sua carriera alla Fase 3 del Tour. L'olandese ha battuto alcuni dei migliori velocisti del mondo al fotofinish. Tredici giorni dopo, Matthews ha dimostrato che la nuova Propel può fare molto di più dello sprint, quando ha vinto l'estenuante e collinosa tappa 14 con un drammatico attacco in solitaria.

Per i velocisti come Groenewegen e Matthews, vincere o non vincere spesso si riduce a quei momenti frenetici negli ultimi chilometri. Posizionamento, inseguimento, attacco, gomiti che sbattono, piegarsi forte negli angoli tecnici, esplodere negli ultimi metri. È qui che la nuova Propel è in testa al gruppo.

FATTORI CHIAVE

Aerodinamica Integrata

l principio guida del design alla base della nuova Propel è la sua tecnologia AeroSystem Shaping. Questo è un processo che può essere visto come la somma di tutte le parti. Si tratta di analizzare ogni tubo, giunzione, angolo e componente, sia individualmente che, in modo più critico, come sistema olistico.

L'obiettivo durante la creazione di tutte le diverse parti che compongono questo sistema è quello di simulare le condizioni di pedalata del mondo reale. Il team di ingegneri ha avviato questo processo con un software di simulazione del flusso d'aria chiamato fluidodinamica computazionale (CFD). Dopo che tutti i numeri sono stati analizzati, vengono create le forme fisiche. Poi arrivano i test nella galleria del vento, seguiti dal passaggio finale, che consiste nel produrre biciclette campione e testarle su strada con i nostri atleti professionisti.

Efficienza vincente

La nuova Propel Advanced SL è realizzata con la fibra di carbonio grezza più premium di Giant e tecniche di produzione all'avanguardia per ottenere un rapporto rigidità-peso maggiore rispetto alla generazione precedente. Per i ciclisti competitivi, niente conta più del rapporto peso-potenza, quindi era essenziale rendere la nuova Propel più rigida e leggera.

I test dimostrano che il nuovo telaio non è solo uno dei più leggeri nella categoria aero da strada, ma ottiene anche notevoli miglioramenti in termini di rigidità. Un peso più leggero e una maggiore rigidità equivalgono a una migliore efficienza su strada. Nel determinare le forme e i diametri precisi dei tubi, insieme alla disposizione del materiale Advanced SL Composite utilizzato per creare il telaio e la forcella, gli ingegneri di GIANT si sono concentrati su due aree chiave della rigidità: rigidità del telaio, che determina la quantità di flessione torsionale complessiva di telaio e forcella sotto carico; e rigidità alla pedalata, che misura la flessione laterale dell'area del movimento centrale sotto carico.

Regolazione facilitata

Il cockpit è stato completamente ridisegnato con un'innovativa configurazione del manubrio e dell'attacco manubrio Contact SLR Aero in due pezzi che rende più facile cambiare i componenti e adeguarli alla propria posizione in sella. Questo nuovo sistema OverDrive Aero mantiene i cavi e i tubi nascosti dal vento, evitando le complessità associate al design completamente integrato del manubrio/attacco manubrio che sono comuni a molte delle moderne bici da strada aerodinamiche.

Il nuovo manubrio in carbonio Contact SLR Aero ha la parte superiore appiattita per l'efficienza aerodinamica e il comfort della mano, insieme a un drop più profondo per un maggiore controllo durante lo sprint, in curva e in discesa.

line break