Skip to main content

Red Alert: Vulcano Etna

venerdì 22 novembre 2019

Giant

“Giuseppe, il padrone di casa, ci racconta di eruzioni, esplosioni, evacuazioni notturne mentre beviamo un caffè. Vive qui da sempre, chiama il vulcano “a Muntagna”, i suoi occhi si illuminano mentre ci racconta perle d’altri tempi. Parola chiave RISPETTO, questo sottolinea, siamo tutti ospiti de “a Muntagna”, graditi, ma non si sa mai fino a quando”

Ivan, nostro Ambassador del team di Bikappa Bikes (Genova), è partito per la Sicilia con Lorenzo per produrre qualche contenuto stiloso sul Vulcano Etna. In quattro giorni di puro Freeride in sella alla sua Giant Glory Advanced (qui il bike check: https://bit.ly/36DivSr ) Ivan, ha vissuto un’esperienza incredibile in spot surreali dall’aspetto “lunare”, tra crateri fumanti e “sabbioni” di cenere!

Un’avventura al limite che l’ha portato a girare tutti e due i versanti del Vulcano Etna:

  • Versante sud, il primo esplorato, il più “easy” da raggiungere, in funivia fino a 2990 metri per poi proseguire in portage verso la “Valle del Bove” prima di godersi Km di discese nella black sand tipica dei vulcani arrivando ai crateri Silvestri.
  • Versante Nord, la Death Valley sicula, una zona completamente deserta e raggiungibile solo dopo una lunga camminata nel niente assoluto e senza linea telefonica a causa della presenza di roccia magnetica, per poi tornare nella “civiltà” nella zona dei crateri Sartorius dove il paesaggio cambia del tutto, con un immensa distesa di betulle dove si rischia di incontrare anche qualche gruppo guidato da guide per la “gita della domenica”

Lasciamo che siano gli scatti di Lorenzo Refrigeri a parlare!

Segui le avventure di Ivan e Lorenzo su instagram

https://www.instagram.com/ivanfalvo_dh

https://www.instagram.com/lorenzorefrigeri/

Condividi

Elementi correlati