Messaggio importante sul COVID-19  Scopri di più

Prima Vittoria dell'Anno per Deniaud in Spagna!

lunedì 26 aprile 2021

Team / Atleti

Il pilota di enduro del Giant Factory Off-Road Team, Youn Deniaud, ha aperto la sua stagione di gare 2021 con una vittoria alla gara Enduro Salines in Spagna. Il pilota francese ha recuperato dopo una caduta nella prima tappa per vincere le due tappe successive e conquistare la vittoria generale nei Pirenei contro numerosi avversari.

La decima edizione della gara Enduro Salines, un evento di un giorno con un mix di singletrack veloci e terreni tecnici e rocciosi, ha dato grande spettacolo viste le gare combattute nella competizione maschile. Deniaud ha scelto la sua bici Reign Advanced Pro 29 e le scarpe Giant Line per le tre tappe che si sono corse su un totale di 35 km e più di 4500 piedi di dislivello.

"L'inizio di gara non é stato facile vista la caduta durante lo Stage 1 che mi ha fatto perdere la borraccia e mi ha portato ad avere un distacco di 10 secondi nei confronti di Damien Oton", ha detto Deniaud. "Sono rimasto calmo e corso alla grande nello Stage 2 ottenendo la vittoria, il che significava che tre di noi erano appaiati in classifica in vista dello Stage finale."

L'ultimo giro è stato il più lungo, che messo alla prova i piloti e le loro capacità tecniche e fisiche. "Ho spinto più forte che potevo e ho vinto con un distacco di  6 secondi", ha detto Deniaud. "Sono contento della mia forma fisica e della prestazione del weekend, mi dá la spinta giusta per lavorare su alcune cose prima del primo evento Enduro World Series in Val di Fassa [Italia]".

Innovazioni XC

La vittoria di Deniaud è stata l'ultima di una serie di successi primaverili per il Giant Factory Off-Road Team. Lo scorso fine settimana il pro-rider XC Antoine Philipp ha mostrato una buona forma di inizio stagione ottenendo il suo miglior risultato in carriera a livello élite. L'ex campione nazionale francese Under 23 è arrivato sesto contro un folto gruppo di professionisti all'Ötztaler Mountainbike Festival in Austria.

Philipp proviene dalla categoria U23 ma si sta già dimostrando un contendente tra i migliori professionisti del mondo. Il 23enne ha mostrato potenza ed equilibrio, facendosi strada attraverso il campo per inserirsi nella top-10. Correndo a temperature fredde su una pista tecnicamente impegnativa, il francese ha ottenuto l'impressionante sesto posto in sella alla sua Anthem Advanced Pro 29 indossando un casco Giant Rev Pro e scarpe Charge Pro.

"Il giro iniziale è stato intenso e la mia posizione di partenza non era l'ideale considerando il livello tecnico della pista", ha detto Philipp. "Sono rimasto calmo, poi giro dopo giro ho passato i piloti che erano davanti a me".

Alla fine, Philipp ha battuto il tedesco Maximilian Brandl finendo sesto, a 1:54 dal primo classificato, lo svizzero Mathias Flueckiger. “Per la maggior parte della gara sono stato in battaglia con Brandl, e all'ultimo giro siamo tornati a prendere Luca Braidot, il campione italiano, per un giro finale piuttosto pazzo. Sono contento della mia prestazione e del risultato. Il sesto posto in una gara HC è la mia migliore prestazione finora tra le élite. Essere dietro solo a riders come Flueckiger, [Nino] Schurter e Ondrej Cink è motivante per il futuro".

Nel frattempo, in Nord America, il pilota rookie del Giant Factory Off-Road Team Luke Vrouwenvelder ha ottenuto un podio negli Stati Uniti, nella gara Pro Cup XC in Arkansas. Gareggiando contro molti dei migliori professionisti dell'XC nordamericano, Vrouwenvelder ha guidato la sua Anthem Advanced Pro 29 fino al terzo posto nella gara XC maschile d'élite.

"Ho spinto molto sin dall'inizio per rimanere in contatto con il gruppo di testa", ha detto Vrouwenvelder. “Sono riuscito a farmi strada tra i piloti davanti. È fantastico ottenere un risultato del genere."

Anche il compagno di squadra americano di Vrouwenvelder Stephan Davoust ha ottenuto diversi piazzamenti tra i primi 10 in due settimane di gare in Arkansas. Davoust ha aperto la sua stagione chiudendo 7° nello short track e 10° nella gara XC.

Condividi