Skip to main content

Matteo Trentin ottiene il Podio alla Gent-Wevelgem

lunedì 12 ottobre 2020

Team / Atleti

Il pilota del CCC Team Mateo Trentin ha ottenuto un combattuto podio a Gent-Wevelgem, compiendo tutte le mosse decisive sul difficile percorso di 232 km attraverso la regione belga delle Fiandre e volando verso il terzo posto nell'82esima edizione della gara.

In sella alla sua bici Propel Advanced SL Disc montata con un sistema di ruote CADEX, Trentin ha avuto un ottimo supporto da parte del suo team CCC durante l'intera tappa. La prima metà di gara è stata perlopiù pianeggiante e veloce: un gruppo di sette corridori in fuga ha ottenuto un vantaggio massimo di quasi 8 minuti dopo 100 km. La seconda metà ha messo alla prova i corridori con tratti di ghiaia e 11 salite tra cui le tre del famoso Kemmelberg.

Con l'aumentare progressivo dell'intensità generale, il gruppo si è compattato e i corridori in fuga sono stati raggiunti a 60 km dalla fine. Trentin, uno specialista delle classiche che vanta anche tre vittorie di tappa al Tour de France, si è messo in buona posizione per affrontare la salita finale del Kemmelberg. L'italiano ha staccato il gruppo di testa composto da 17 ciclisti, portando con sé due corridori, il francese Florian Sénéchal e l'italiano Alberto Bettiol, per lottare per la vittoria. Il danese Mads Pedersen si è avvicinato a loro nel chilometro finale per contendere la vittoria al traguardo finale.

"Visto il valore dei miei tre avversari non si poteva davvero prevedere chi avrebbe vinto in un gruppo come quello", ha detto Trentin. “Ho provato ad attaccare molte volte e anche alla fine avevo ancora qualche energia per dare l'ultimo strappo entro i due chilometri finale. È solo un peccato che Mads [Pedersen] sia riuscito a raggiungerci. Tuttavia, alla fine della giornata, ha vinto il migliore ed è stata una vittoria meritata".

Pedersen ha conquistato il primo posto, ma Trentin è stato felice del proprio risultato in uno degli eventi più prestigiosi dell'anno. "Salire sul podio è sempre una bella soddisfazione e manca ancora una gara", ha detto. "Sono molto in forma dal riavvio della stagione ma ci sono state alcune situazioni in cui non sono stato in grado di contestare la vittoria ai miei avversari. Oggi ci sono riuscito e, anche se non è stata una vittoria, ho dimostrato che le gambe ci sono ed è di questo che conta durante queste Classiche".


Condividi

Elementi correlati