Lo sprint di Groenewegen verso la vittoria di tappa al Tour de France!

domenica 3 luglio 2022

Team / Atleti

Dylan Groenewegen ha regalato al Team BikeExchange-Jayco la sua prima vittoria di tappa al Tour de France 2022, ottenendo una combattuta vittoria allo sprint nella terza tappa a Sønderborg, in Danimarca.

È stata una vittoria emozionante per l'olandese di 29 anni, che è entrato a far parte del Team BikeExchange-Jayco all'inizio di quest'anno e ha corso sulla sua nuova Giant Propel Advanced SL con ruote CADEX WheelSystem. Questa è stata la quinta vittoria di tappa in carriera di Groenewegen al Tour de France e la prima dal 2019.

"È stato un grande ritorno per Dylan", ha affermato Matt White, direttore sportivo capo del Team BikeExchange-Jayco. “Non è mai facile cambiare squadra e quest'anno ha lavorato molto, molto duramente e abbiamo un gruppo davvero forte e impegnato intorno a lui. Hai visto dal risultato di oggi quanto fossero impegnati. Gli hanno dato tutte le opportunità per vincere e lui l'ha finita molto, molto bene".

Dopo la gara, Groenewegen ha attribuito alle persone intorno a lui il merito di averlo aiutato a riportarlo sul gradino più alto del podio al Tour. "Devo ringraziare la mia squadra, la mia famiglia e i miei amici per avermi riportato al Tour in buona forma", ha detto.

La terza tappa di 182 km da Vejle a Sønderborg doveva essere una resa dei conti tra velocisti ed è andata esattamente così. All'inizio della gara, il pilota danese Magnus Cort è uscito in fuga da solista, mettendo in scena uno spettacolo per la folla di fan di casa mentre ha preso tutti i punti KOM della giornata per prolungare il suo tempo con la maglia a pois.

Dopo l'ultima salita del KOM della giornata a 53 km dalla fine, è arrivato il momento per le squadre di velocisti di prendere il controllo. Cort è stato presto catturato e il Team BikeExchange-Jayco è rimasto in testa, combattendo per la posizione per preparare Groenewegen per il finale. Il pilota olandese era rimasto deluso dal traguardo della seconda tappa del giorno precedente, anch'essa terminata con uno sprint di gruppo, e la squadra era determinata a tornare forte.

"Ieri non è andata come avremmo voluto, ma devi andare avanti in fretta", ha detto White. “Questo è il segreto per ottenere qualsiasi cosa nella vita e nello sport. I ragazzi non si sono tirati indietro per niente dopo ieri e si sono impegnati al 100% con Dylan".

Groenewegen ha dovuto affrontare un finale frenetico di 10 km, quindi fare una mossa perfetta per battere alcuni dei velocisti più veloci del mondo tra cui Wout van Aert, Jasper Philipsen e Peter Sagan, che sono arrivati rispettivamente dal secondo al quarto.

"Ieri ero un po' arrabbiato con me stesso", ha detto Groenewegen, “Oggi siamo stati a lungo intrappolati e anche io sono stato coinvolto in una caduta a nove chilometri dalla fine. Ma la squadra mi ha riportato in posizione, siamo rimasti calmi. Alla fine ero sulla destra, Amund (Grøndahl Jansen) mi ha portato in un'ottima posizione all'angolo sinistro, ho faticato un po' all'angolo sinistro, ma al traguardo è bastato e posso ancora Non crederci.

Guardando al futuro, lunedì i corridori hanno un giorno libero per viaggiare mentre lasciano la Danimarca e si dirigono in Francia. La gara di tre settimane riprende martedì con la tappa 4, un percorso collinare di 172 km in stile classico da Dunkerque a Calais.

Condividi