Il Giant Factory Team conquista tre vittorie agli Aussie MTB Nats!

lunedì 21 febbraio 2022

Team / Atleti

I corridori del Giant Factory Off-Road Team Cameron Wright e Josh Carlson hanno conquistato l'oro ai Campionati nazionali australiani di mountain bike.

Josh Carlson ha iniziato la settimana difendendo il suo titolo nella gara E-XC maschile. La vittoria è arrivata meno di una settimana dopo il successo nella gara di E-Enduro che gli ha regalato il secondo titolo nazionale.

La pista del Maydena Bike Park in Tasmania è stata impegnativa con lunghe salite e discese tecniche. Carlson ha scelto la sua Reign E+, lo stesso mezzo con cui aveva vinto il campionato di enduro una settimana prima.

"Ho dovuto gestire al meglio i tratti in salita e spingere il più forte e veloce possibile in discesa per ottenere un distacco dagli avversari", ha detto Carlson. “La Reign E+ si è dimostrata ancora una volta una schiacciasassi da sogno dandomi un vantaggio concreto in termini di efficienza e reattività. L'ho impostata in modo diverso rispetto alla precedente gara di enduro, utilizzando il flip chip in posizione alta e la regolazione aggiuntiva dell'ammortizzatore Factory Fox. Ho utilizzato pneumatici Maxxis più leggeri: un Disector sul posteriore e Assegai sull'anteriore, entrambi con la carcassa DD per supporto e affidabilità".

Con i due titoli nazionali in tasca, Carlson ora rivolge la sua attenzione a un'intera stagione di corse con particolare focus sugli eventi di E-Enduro. "Sono state due settimane fantastiche per dare il via alla stagione 2022 e sono più entusiasta che mai di tornare ad allenarmi per continuare la preparazione per la Sea Otter Classic e i prossimi EWS-E Series".

Doppio oro per Wright

Anche l'altro talento australiano della squadra, Cameron Wright, ha iniziato la sua stagione alla grande vincendo due medaglie nelle gare Under 23. Wright ha portato a casa il titolo maschile U23 sia nell'XC che nello short track. La gara di XC maschile prevedeva sei giri di un circuito impegnativo con oltre 200 metri di dislivello (per ogni giro).

"Sebbene Maydena sia nota per le sue condizioni insidiose sia sul bagnato che sull'asciutto, ero preparato a tutto", ha detto Wright. “Nell'ultima giornata di prove libere è scesa un po' di pioggia ma il sole dei giorni successivi ha permesso alla pista di asciugarsi. Ho corso sulla mia nuovissima Anthem Advanced Pro 29 che, dopo alcune settimane di test e messa a punto, è stata la scelta vincente per affrontare al meglio salite e discese tecniche".

Per la gara di XC, gli U23 sono partiti con due minuti di ritardo rispetto agli uomini d'élite. Wright, indossando le sue scarpe Giant Charge Pro e il casco Rev Pro, è partito subito molto forte stabilendo il giro più veloce del fine settimana nella sua lap di apertura. "Non volevo adattarmi al ritmo generale e ho seguito il piano che avevamo studiato", ha detto. “Ho dosato la mia energia, tentando di massimizzare il recupero nei tratti che lo permettevano. Non ho mai sentito un feeling così buono con una nuova bici! Efficienza assoluta sia in salita che in discesa".

Wright ha fatto uno sforzo impeccabile per ottenere la vittoria in una gara a cui aveva pensato per quasi un anno. "Questa è la gara più prestigiosa del calendario MTB australiano dell'anno", ha affermato. “Dopo un anno deludente, non vedevo l'ora di salire sul gradino più alto del podio. Dopo un intenso periodo di training con il mio allenatore nei mesi precedenti, ero consapevole della mia ottima forma fisica. Sono arrivato con un ottimo piano gara e l'ho portato a termine a bordo del mio bolide da soli 10,5 kg".

Per coronare un weekend da sogno, Wright ha vinto anche nello short track, aggiungendo anche il titolo XCC U23. È stato una gara decisamente diversa, uno slugfest di 25 minuti con un gruppo misto di élite e U23. Wright è partito veloce, stando a ruota di Jared Graves e mantenendo la sua seconda posizione per tutto il tempo.

"Con il passare dei giri, Jared ha tentato di ridurre al minimo l'opportunità per chiunque di superarlo", ha detto Wright. “All'ultimo giro eravamo solo io e lui ma, anche se stavamo gareggiando per titoli diversi, c'era in gioco il diritto di vantarci nei confronti dell'altro. Ci ho provato fino all'ultimo ma sono arrivato alle sue spalle, conquistando il titolo U23 e il secondo posto assoluto".

È stato il miglior inizio anno possibile per Wright che cercherà di confermarsi nelle numerose corse internazionali alle quali parteciperà a partire da questa primavera.

Sole, polvere e XC a Porto Rico e in Spagna

In altre gare di XC, gli americani Luke Vrouwenvelder e Stephen Davoust erano a Porto Rico per correre la Tropical MTB Challenge sulle loro bici del team Anthem Advanced Pro 29. Hanno affrontato condizioni calde e umide, ma entrambi sono rimasti in testa all'azione per i due giorni di gare. Vrouwenvelder è arrivato 8° sia nel cross-country che nello short track, mentre Davoust è arrivato 14° nell'XCO e 9° nell'XCC.

Gli altri piloti XC della squadra erano a Chelva, in Spagna, per uno dei primi grandi eventi UCI dell'anno. Correndo su un tracciato veloce e polveroso, il francese Antoine Philipp è arrivato 11° e lo svizzero Reto Indergand ha chiuso 18°.

Condividi